IT
EN
Menu

News

Il ruolo di AISICO nella tutela del patrimonio culturale italiano

Il nostro patrimonio culturale costituisce l’eredità che lasceremo ai nostri figli per raccontare loro la nostra storia e le nostre tradizioni, come popolo, come paese, come comunità.

Per questo motivo la conservazione dei beni culturali risulta di fondamentale importanza: AISICO è da sempre un’azienda molto sensibile al tema della cultura e al tema della valorizzazione del territorio del nostro paese.

Per questo abbiamo deciso di portare avanti un progetto che salvaguarda il nostro patrimonio storico-artistico: il Progetto di ricerca SIP (Integrative and Predictive System)

Il progetto, realizzato grazie ai fondi regionali della Valle d’Aosta FESR e FES, è stato portato avanti da un team di ricerca che comprendeva enti pubblici e privati tra cui: l’Osservatorio Astronomico della Valle d’Aosta, il Laboratorio del dipartimento del Patrimonio culturale della Valle d’Aosta e Novasis Innovazione Srl.

Lo scopo era quello di formare un’unità di ricerca in grado di sviluppare nuovi strumenti non invasivi per lo studio dell’alterazione e degrado dei materiali : AISICO si è occupata dei rilievi non invasivi per il monitoraggio dello stato di conservazione dell’Arco di Augusto e parte dei dipinti della Chiesa di Sant’Orso ad Aosta.

Grazie all’acquisizione di immagini HD e l’elaborazione dei dati ottenuti mediante l’uso di un software è stato possibile prevedere il grado di degrado cui i materiali, sottoposti ad agenti ambientali, sarebbero andati incontro in futuro.

Leggi anche

27 Gennaio 2020

Orchestra Filarmonica Vittorio Calamani: AISICO investe sui giovani e sulla cultura

27 Gennaio 2020

Evento Formativo: Introduzione all’analisi e ricostruzione della dinamica degli incidenti stradali

Vedi tutto

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK